Posto di lavoro e mercato del lavoro

it-ad-un-bivio.-usare-cloud-mobile-e-social-per-creare-valore-di-business-technology_transfer-800x500_c

Le tecnologie legate a computer e alle comunicazione permettono agli individui di comunicare tra loro tramite metodi complementari alle classiche modalità come quella scritta, telefonica e faccia a faccia. Queste tecnologie permettono la collaborazione lavorativa tra comunità differenti, soggetti che di rado, se non mai, avranno la possibilità di incontrarsi fisicamente. Queste tecnologie utilizzano delle infrastrutture di comunicazioni sempre attive e globali, permettendo attività non simultanee disponibili 24 ore al giorno, così come interazioni sincronizzate tra individui, gruppi e organizzazioni. L’interazione sociale all’interno delle organizzazioni verrà sempre più influenzata dall’utilizzo di computer e tecnologie relative alla comunicazione. Le relazioni peer-to-peer tra i differenti dipartimenti verranno migliorate grazie alla condivisione di informazioni e la coordinazione delle attività. L’interazione tra superiori e subordinati diverrà più tesa, a causa delle problematiche legate al controllo dei social media attraverso l’utilizzo di sistemi computerizzati di monitoraggio, ma d’altro canto, l’utilizzo di e-mail abbasserà le barriere comunicative tra i differenti livelli aziendali, permettendo comunicazioni meno inibite tra supervisori e subordinati.

L’importanza della distanza verrà ridotta dai computer e dalla tecnologia legata alle comunicazioni, favorendo al contempo Il telelavoro, e questo ha delle implicazioni che coinvolgono anche le abitudini residenziali dei cittadini. I lavoratori saranno sempre più consapevoli di poter eseguire la maggior parte del loro lavoro a casa, piuttosto che in posti di lavoro centralizzati, e questo aumenterà la richiesta di case in aree più attrattive a livello ambientale e climatico. Questo porterà a conseguenze per quanto riguarda le assunzioni, portando a una modifica profonda nel mercato residenziale e alla vita nelle aree residenziali più remote. Il valore delle proprietà aumenterà a seconda delle destinazioni più gettonate e diminuirà nei sobborghi. Molti individui che lavorano da casa vanteranno una miglior educazione e stipendi maggiori, questo porterà alla richiesta di servizi di alto livello come ristoranti gourmet e boutique d’abbigliamento nelle aree residenziali dove persone con ingressi maggiori tenderanno a scegliere di vivere. Potrebbe inoltre verificarsi l’espansione di molteplici servizi, creando ed espandendo le opportunità lavorative per la popolazione locale.

Riducendo i costi fissi di impiego, il telelavoro diffuso su larga scala dovrebbe rendere più semplice ottenere una programmazione più flessibile per quanto riguarda il lavoro, la possibilità di lavorare part-time, la condivisione del lavoro e la possibilità di gestire due o più lavori simultaneamente. Dato che cambiare il datore di lavoro non richiederà necessariamente la modifica del luogo di residenza, il telelavoro dovrebbe incrementare la mobilità lavorativa e velocizzare gli avanzamenti delle carriere. Questo incremento della flessibilità potrebbe inoltre ridurre lo stress lavorativo e incrementare la soddisfazione ottenuta dal proprio lavoro. Dato che lo stress da lavoro è un fattore che influenza molto la salute, questo potrebbe portare ad ulteriori benefici relativi alla diminuzione dei costi inerenti alla salute e a tassi di mortalità minori. D’altro canto, qualcuno potrebbe argomentare che tali tecnologie, aumentando il numero di incarichi differenti che ci si attende vengano portati a termine dai lavoratori e la gamma di capacità necessarie per eseguire tali incarichi, potrebbe velocizzare il lavoro e incrementare il livello di stress e la pressione relativa alle tempistiche di esecuzione e tutto questo potrebbe incidere in modo negativo sulla vita dei lavoratori.